Centro Mondiale Bnei Baruch per gli Studi di Kabbalah | kabbalah.info

A+ A A-

Il segreto dell'educazione dei bambini

I bambini vorranno sempre essere come gli adulti. Quindi se si vuole che si comportino diversamente, dovremo imparare a farlo noi per primi.

Fin dai primissimi giorni di vita di un bambino, proviamo ad insegnargli l’arte della comunicazione. Vogliamo che i nostri bambini “giochino magnificamente”, così organizziamo per loro vacanze e feste di compleanno. Ci preoccupiamo di ottimizzare il loro tempo libero, e spendiamo delle considerevoli cifre di denaro in giochi educativi e in manuali sull’educazione. Ci piace che gli altri adulti apprezzino l’intelligenza dei nostri figli  e le loro buone maniere. Ma spesso ci dimentichiamo che quasi ogni giorno, mentre sono a scuola, i nostri figli devono sostenere degli esami “di sopravvivenza”  con i loro compagni.

Gli adulti sono sempre pronti ad incontrare i figli a metà strada, a perdonarli e ad essere comprensivi, mentre nelle loro relazioni i bambini devono battersi a “ferro e fuoco” per i loro diritti: pretesa e rinuncia, attacco e difesa, abitudine all’ostilità dei compagni verso di loro. E nonostante quanto ci sforziamo di creare un’oasi di felicità e di prosperità, la loro vita reale si svolge fuori di casa.

Lì, nel grande mondo, un bambino deve immediatamente imparare a giocare secondo regole diverse. Può vedere che il successo e la prosperità si guadagnano con le bugie, gli intrighi e la forza brutale. Ma siamo stati proprio noi a scrivere queste regole. Senza accorgercene, abituiamo i bambini alla politica del doppio binario. Ogni genitore ha approssimativamente gli stessi pensieri. ”Sono pronto a fare ogni cosa perché i miei figli riescano al meglio. E non solo per riuscire al meglio, ma soprattutto meglio degli altri.”

Con questo  pensiero del “meglio degli altri” noi stiamo lentamente ma inesorabilmente tagliando il ramo sul quale siamo seduti. All’inizio i bambini, inconsciamente e poi consciamente, adotteranno le regole del gioco. Il mondo è diviso tra “noi” e “loro”, e se “loro” si trovano sulla strada dei nostri interessi, immediatamente diventano dei fuorilegge. Fuori dalla “nostra” legge. Non c’è bisogno di dire che possiamo vedere i disastrosi risultati di questo comportamento nella vita di tutti i giorni.

C’è un’alternativa? La Kabbalah sostiene che sì, esiste, e che con essa gli interessi di tutti saranno tenuti in considerazione. Questo significa che indipendentemente dall’aggregazione ad un certo gruppo a livello sociale, nazionale, religioso o ad altro livello, ad ogni persona verrà garantito il rispetto dei suoi interessi vitali. Questa non solo diventerà la lettera della legge, scritta nella costituzione, ma diventerà anche l’intima ispirazione per moltissime persone.

Tutto ciò è possibile ammesso che ognuno, senza eccezione, segua la legge del “non fare al tuo amico, ciò che tu odi”. Aderendo semplicemente a questa regola, la vita cambierebbe letteralmente, per il meglio, davanti ai nostri stessi occhi.

E i bambini? I bambini vorranno sempre essere come gli adulti. Se noi, gli adulti, incominciamo a comportarci in un altro modo, i bambini ci imiteranno immediatamente. Negli asili, nelle scuole e per le strade, appariranno dei nuovi giochi nei quali i bambini impareranno a vicenda come vivere in un mondo di bene. Perciò, la cosa migliore che possiamo fare per i nostri figli è di cominciare ad educare noi stessi.

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e di profilazione o di terze parti) per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. In particolare i cookie di terze parti li usiamo per personalizzare i contenuti e la pubblicità, per fornire funzioni correlate ai social media e per analizzare il traffico verso il sito. Condividiamo inoltre informazioni sull'uso del sito da parte dell'utente con i nostri partner fidati che operano nel settore dei social media, della pubblicità e dei dati statistici. Può conoscere i dettagli consultando la nostra cookie policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito o disabilitare i cookie seguendo le seguenti istruzioni: Disabilita COOKIE
https://www.kabbalah.it/informativa-privacy#cookiespolicy Accetta Non Accettare