Centro Mondiale Bnei Baruch per gli Studi di Kabbalah | kabbalah.info

A+ A A-

Dalla generazione Io alla generazione Noi

 

I giochi dei bambini dovrebbero insegnare loro a vincere connettendosi l'uno con l'altro


Negli anni ottanta, Douglas Coupland rese popolare il termine Generazione X, riferendosi alla nuova generazione. Presto divenne un argomento scottante e si creò una cultura popolare che cercava di decifrare le qualità uniche di questa nuova generazione.

Oggi, viviamo nel tempo della Generazione Io, una generazione che è attratta ed interessata ad un unico tema: sé stessa!

La Kabbalah suggerisce che la migliore via per passare dalla Generazione Io alla Generazione Noi, nella quale ci sentiamo connessi, sicuri e protetti, è attraverso un nuovo tipo di educazione.

Che ci crediate o no, uno dei principali mezzi dell'educazione dei bambini è: l'uso del gioco!

I giochi a cui giocano i bambini moderni, della Generazione Io, hanno lo scopo di vincere cercando di essere il più veloce, il più intelligente o, semplicemente, “essendo il migliore di tutti”.

Per arrivare alla Generazione Noi, i genitori dovrebbero incoraggiare i loro bambini a giocare in maniera che il vincitore sia il migliore a interagire con gli altri.

Sin da piccoli, i bambini imparerebbero i benefici di essere connessi agli altri e svilupperebbero un metodo di pensiero in armonia con la Natura, dove tutto è già interconnesso armoniosamente.

In più, insegnando ai bambini come vincere connettendosi con gli altri, questi giochi potrebbero mostrare come, senza tale connessione, si fallisca. Il gioco dovrebbe far capire che essere il migliore, trionfare e vincere può accadere solo quando tutti vincono. Aiuterebbe i bambini a fare l'intima transizione fra Io e Noi, e condividerebbero la vittoria con gli altri.

Questi giochi e sistemi educativi potrebbero pavimentare la strada verso una nuova mentalità interconnessa, auspicabile per il 21° secolo. I nostri tempi, di crescente globalizzazione, che va di pari passo con un crescente egoismo, necessitano che tale transizione passi dalla “Mentalità dell’Io” alla “Mentalità del Noi”. Attraverso giochi che permettono tale passaggio, genitori e figli insieme, imparerebbero una verità fondamentale della vittoria: si può ottenere solo insieme gli altri, mai da soli.

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e di profilazione o di terze parti) per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. In particolare i cookie di terze parti li usiamo per personalizzare i contenuti e la pubblicità, per fornire funzioni correlate ai social media e per analizzare il traffico verso il sito. Condividiamo inoltre informazioni sull'uso del sito da parte dell'utente con i nostri partner fidati che operano nel settore dei social media, della pubblicità e dei dati statistici. Può conoscere i dettagli consultando la nostra cookie policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito o disabilitare i cookie seguendo le seguenti istruzioni: Disabilita COOKIE
https://www.kabbalah.it/informativa-privacy#cookiespolicy Accetta Non Accettare