Centro Mondiale Bnei Baruch per gli Studi di Kabbalah | kabbalah.info

A+ A A-

La radice spirituale del tradimento

Il miscuglio fra le qualità femminili e quelle maschili presente al livello spirituale, induce l’inganno, il tradimento  e le deviazioni sessuali nel nostro mondo.

 

Certamente a nessuno piace essere tradito. Ci piacerebbe tanto spacciare questo sfortunato fenomeno per “un comportamento puramente animale”, ma dietro ad esso c’è una radice spirituale, dato che ogni fenomeno del nostro mondo deve esistere anche nel mondo spirituale. Qual è questa radice spirituale o la ragione dei nostri tradimenti? Nella Kabbalah è chiamata “la rottura dei vasi”.

Questo significa che una volta eravamo tutti uniti in un’anima comune, ma poi quest’unica anima si frantumò in molte parti. Questa “rottura dei vasi” ha fatto sì che tutte le parti cominciassero ad interagire l’una con l’altra e, come risultato, ciascun frammento ora contiene una parte femminile ed una maschile. Perciò, la parte maschile contiene quella femminile e viceversa. Possediamo persino gli ormoni l’uno dell’altra!

Questo miscuglio delle nostre qualità non è solo la causa dell’inganno e del tradimento, ma anche di tutte le deviazioni sessuali del nostro mondo, come l’omosessualità e la deviazione dell’identità sessuale. E questi fenomeni sono più evidenti oggi di quanto non lo fossero prima perché abbiamo raggiunto il “livello più basso” della capacità di percepire la “rottura dei vasi”.

La parti maschili e femminili non vedono esattamente come potrebbero interagire l’una con l’altra. Nello stato spirituale sono posizionate l’una contro l’altro, cioé l’uomo è opposto alla donna. Nel nostro stato, tuttavia, dopo che le anime si sono frantumate, sono discese ed hanno cominciato a mescolarsi l’una con l’altra, e ciascuna ha assunto le qualità che appartenevano alle altre. Questo è il motivo per cui noi desideriamo diversi tipi di piaceri da diverse fonti.

Tuttavia, se noi andiamo oltre a questa ricerca di diversi tipi di piacere ed aspiriamo al piacere spirituale, allora vedremo chi è il nostro vero partner nel cammino spirituale. Questo ci porta al famoso versetto “ L’uomo, la donna, e la Divina Presenza fra loro”. Se il più grande valore nella vita è la spiritualità allora lui (o lei) troveranno il giusto partner nella vita, l’“altra metà” che starà insieme con lui (o lei) nel cammino spirituale. Ed insieme, otterranno l’adesione con il Creatore.

Nella nostra realtà corrente questo potrebbe risuonare come utopistico, ed è difficile per noi vedere e capire come potrà realmente accadere. Ma se continuiamo ad avanzare verso la correzione e la spiritualità, lo capiremo sempre più e costruiremo un buon futuro pieno di fede e devozione.

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e di profilazione o di terze parti) per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. In particolare i cookie di terze parti li usiamo per personalizzare i contenuti e la pubblicità, per fornire funzioni correlate ai social media e per analizzare il traffico verso il sito. Condividiamo inoltre informazioni sull'uso del sito da parte dell'utente con i nostri partner fidati che operano nel settore dei social media, della pubblicità e dei dati statistici. Può conoscere i dettagli consultando la nostra cookie policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito o disabilitare i cookie seguendo le seguenti istruzioni: Disabilita COOKIE
https://www.kabbalah.it/informativa-privacy#cookiespolicy Accetta Non Accettare