Centro Mondiale Bnei Baruch per gli Studi di Kabbalah | kabbalah.info

A+ A A-

L’Ari

L'albero della vita



Sappi che, prima che le emanazioni fossero emanate e le creature create,

la semplice Luce Superiore colmava tutta l’esistenza.

Non esisteva nessun posto libero né di aria vuota e né spazio,

ma tutto era colmo di quella semplice Luce dell'Ein Sof- Infinito".

Non aveva distinzione, né di inizio né di fine,

ma tutto era un'unica semplice Luce uguale in un'unica uguaglianza

ed essa è quella che viene chiamata "Or Ein Sof- Luce Infinita".

E quando si innalzò nel Suo semplice desiderio, il creare i Mondi e l’emanare gli emanati,

di far uscire alla luce la perfezione delle Sue azioni, i Suoi Nomi ed i Suoi Appellativi,

il che fu la causa della creazione dei Mondi.

Ecco allora restrinse Se Stesso, Ein Sof, nel punto di mezzo, il quale, in esso, è

precisamente nel centro

e restrinse quella Luce

e si allontanò verso i dintorni dei lati del punto centrale.

Ed allora rimase posto libero, aria e spazio vuoto

proprio dal punto di mezzo.

Ed ecco questa restrizione era in un'unica comparazione

nei dintorni di quel punto di mezzo, vuoto.

Così che quello spazio era circolare da tutte le sue parti in comparazione assoluta.

Ed ecco dopo la restrizione,

quando allora rimase il posto dello spazio e l’aria libera e vuota

precisamente nel mezzo della Luce di Ein Sof,

ecco che già c’era un posto

nel quale gli emanati

e le creature ed i creati ed i compiuti potessero essere.

Ed allora proseguì dalla Luce Ein Sof una singola linea

dall'Alto al basso,

che si svolge scendendo dentro quello spazio.

E per mezzo di quella linea emanò, e creò, e formò e fece

tutti i Mondi, tutti.

Prima di quei quattro Mondi

c'era un unico Ein Sof ed Il Suo Unico Nome, in un'unità meravigliosa e celata,

che non c'è forza persino negli angeli che Gli sono vicini

ed essi non hanno la realizzazione dell'Ein Sof,

perché non c'è nessun intelletto che è stato creato che possa realizzarLO,

dato che Esso non ha posto, e non ha confini e non ha Nome.

 

L’ARI
Un grande Kabbalista del 16secolo secolo e.v.

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e di profilazione o di terze parti) per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. In particolare i cookie di terze parti li usiamo per personalizzare i contenuti e la pubblicità, per fornire funzioni correlate ai social media e per analizzare il traffico verso il sito. Condividiamo inoltre informazioni sull'uso del sito da parte dell'utente con i nostri partner fidati che operano nel settore dei social media, della pubblicità e dei dati statistici. Può conoscere i dettagli consultando la nostra cookie policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito o disabilitare i cookie seguendo le seguenti istruzioni: Disabilita COOKIE
https://www.kabbalah.it/informativa-privacy#cookiespolicy Accetta Non Accettare